Blog
indietro

FASE 2: verso il Monte Bianco

Sono in macchina, in viaggio verso Chamonix. Ora la tensione inizia a salire. Quello che fino al giorno prima sembrava solo un’idea, una sfida lontana, ora inizia a prendere vita…

Attorno alle ore 16.00 di sabato 26 agosto, sono giunto al campo base a Chamonix, assieme a Paul, nostro agente della Germania, che mi avrebbe accompagnato in questa pazza impresa. L’intero equipaggiamento era pronto: corde, scarponi da montagna, zaino e ovviamente il mio abito Traiano. 

Dopo alcune ore, siamo arrivati al Refuge des Cosmiques (3.613m), il nostro campo base prima della scalata. Ho cenato verso le 19.30 assieme a tutto l’entourage. Raccontando l’idea che si sarebbe concretizzata il giorno seguente con alcuni scalatori, le opinioni erano contrastanti: alcuni ridevano e definivano l’impresa una vera e propria “pazzia”, altri cercavano di dissuadermi dal compierla. Cercai di nascondere tutte le ansie e i dubbi che si stavano formando nella mia mente. Non fu facile. 

Raggiungemmo i nostri letti per riposarci alcune ore, prima del grande inizio. Paul non riuscì a prendere sonno neanche per un minuto….